L’Associazione Luca Coscioni incontra Il Presidente Conte

Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

“Siamo stati ricevuti dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ringraziamo” dichiarano al termine dell’incontro avvenuto lunedì sera Marco Cappato e l’avv. Filomena Gallo.

“L’incontro è stato richiesto al fine di dare seguito all’ordinanza della Corte costituzionale n.207/2018 in considerazione del sollecito pervenuto dalla Consulta al legislatore affinché le tutele costituzionali in materia di scelte della persona malata – capace di intendere e con gravi sofferenze dovute a patologia irreversibile -siano rispettate. Così come sia rispettato il contratto di governo laddove si indica la necessità di dare trattazione alle leggi d’iniziativa popolare, visto che la proposta di legge eutanasia legale è in attesa da 5 anni e mezzo”.

“Abbiamo inoltre condiviso le priorità dell’Associazione Luca Coscioni per il 2019, con riguardo a: diritto alla scienza e a beneficiare dei risultati della stessa; alla necessità di equiparare la firma autografa alla firmata digitale per chi ha perso la possibilità di utilizzare le mani; all’esclusione immotivata delle università di potere  accedere ai bandi europei sulle malattie rare. Si è discusso delle misure attuative della legge sulle disposizioni anticipate di trattamento (DAT) – misure che il Presidente Conte ha confermato essere in arrivo a breve -, oltre al possibile impegno fattivo della convocazione della prossima sessione del Congresso mondiale per la libertà di ricercaconcludono Gallo e Cappato.

L’Associazione Luca Coscioni è una associazione no profit di promozione sociale. Tra le sue priorità vi sono l’affermazione delle libertà civili e i diritti umani, in particolare quello alla scienza, l’assistenza personale autogestita, l’abbattimento della barriere architettoniche, le scelte di fine vita, la legalizzazione dell’eutanasia, l’accesso ai cannabinoidi medici e il monitoraggio mondiale di leggi e politiche in materia di scienza e auto-determinazione.