prima pagina agenda coscioni n. 65

Agenda Coscioni anno XI n.01: Novembre 2016

Legalizziamo! una storia che continua... 68.595 firme raccolte in nove mesi di straordinaria mobilitazione militante e consegnate l’11 novembre alla Camera dei Deputati. La campagna popolare Legalizziamo! adesso diventa di pressione parlamentare perché si discuta la legalizzazione della cannabis.

Agenda Coscioni anno X n.02: Agosto 2015

La dichiarazione universale dei diritti umani e il Patto Onu per i diritti economici e sociali stabiliscono il diritto alla scienza, inteso come obbligo per gli Stati sia di rispettare la libertà della scienza che di garantire l'accesso ai benefici che da essa provengono. Come Associazione Luca Coscioni abbiamo anche quest'anno operato nei tribunali, nelle assemblee istituzionali e tra i cittadini perché quel diritto non restasse sulla carta. Leggi tutto

Agenda Coscioni anno X n.01: Giugno 2015

Per restituire libertà ai cittadini che non a causa della loro disabilità ma in conseguenza del mancato rispetto delle leggi vedono negato il loro diritto di piena cittadinanza e libertà di movimento. L’azione dell’Associazione Luca Coscioni, attraverso il Progetto Soccorso Civile per l’eliminazione delle barriere architettoniche.
agenda-coscioni-63.jpg
 

Agenda Coscioni anno IX n.02: 2014

Non ci lasciamo ingannare da chi scommette sulla paura e sulla confusione. Rispettare ed aiutare le libere scelte più diverse, anche opposte, è possibile sempre: al principio e alla fine della vita, nella salute e nella malattia, con l'ausilio della ricerca libera, di terapie, tecnologie e assistenza, o con la rinuncia a trattamenti non più richiesti. Non c'è contraddizione nel consentire di vivere liberi dall'inizio alla fine. Ci sono ostacoli: ci battiamo per superarli. Anche nel 2015, insieme a chi vorrà.

Agenda Coscioni anno IX n.01: Maggio 2014

Abbiamo fatto rispettare i tuoi diritti nelle aule dei Tribunali: dalle barriere architettoniche alla libertà di ricerca e di cura, dalle scelte sul fine vita alla fecondazione assistita e alla maternità libera e responsabile. Abbiamo proposto leggi e condotto azioni per restituirti i diritti negati. Con poco, abbiamo saputo fare moltissimo. Aiutaci, anche con la tua iscrizione, a fare di più.

Agenda Coscioni anno VIII n.02 : Luglio 2013

Ricerca sugli embrioni, fecondazione, eutanasia, aborto: gli Stati nazionali non sono (più) totalmente liberi di proibire. Le giurisdizioni sovranazionali iniziano a proteggere libertà senza confini. “La vita del diritto per il diritto alla vita” è sempre stato l’obiettivo del Partito radicale, contro genocidi, crimini di guerra, pena di morte. Insieme all’Associazione Luca Coscioni si aprono ora nuovi fronti, con ricorsi e “amicus curiae”, nelle Corti d’Europa e delle Americhe, per contrastare i proibizionismi. In questo numero: istruzioni per l’uso e prossime scadenze.

Agenda Coscioni anno VIII n.01: Gennaio 2013

Ammalarsi fa parte della vita, come guarire, morire, nascere, invecchiare, amare. Le buone leggi servono alla vita: per impedire che siano altri a decidere per noi, in nome di Stati o religioni; per garantire libertà e responsabilità alle nostre scelte, drammatiche e felici. Fino alla fine.

Agenda Coscioni anno VII n.02: Gennaio 2012

L’Associazione Luca Coscioni ha ottenuto la condanna del Comune di Roma per le barriere architettoniche che impediscono alle persone disabili di accedere alle fermate degli autobus. E’ una sentenza storica, che apre la strada a iniziative analoghe in tutti i Comuni. Ma le barriere non sono solo architettoniche. Sono anche quelle burocratiche e immateriali, che impediscono una vita indipendente attraverso la negazione del diritto di accesso al lavoro, all’informazione, ai nuovi ausili tecnologici, all’assistenza. Vogliamo abbattere tutti i tipi di barriere. Con la forza del diritto e della nonviolenza. E con il tuo aiuto.

Agenda Coscioni anno VI n.05: Dicembre 2011

Dall’8 all’11 dicembre si terrà a Roma il Congresso del Partito Radicale. E’ l’occasione per rilanciare gli obiettivi della “Luca Coscioni” in una sede nonviolenta, transpartitica e transnazionale, come transnazionale è il motto “dal corpo dei malati al cuore della politica”. Al Congresso d’ottobre abbiamo imparato come in Italia, in Costa Rica, in Spagna e in tutto il mondo la rivolta individuale contro gli oscurantismi possa trasformarsi in lotta politica. Al Congresso di dicembre continueremo quel lavoro, difendendone le premesse indispensabili: Stato di diritto e democrazia. Senza frontiere.

Agenda Coscioni anno VI n.04: Luglio 2011

Abbiamo asservito gli animali alla nostra quotidianità: dal cibo al divertimento. Esiste un confine tra noi e loro? La genetica dissolve o attenua le differenze. In nome della Scienza continuiamo ad utilizzarli nei laboratori di ricerca. È ancora necessario? È eticamente fondato? Il dibattito scientifico tra favorevoli e contrari è aperto, mentre si investe per trovare metodi alternativi di sperimentazione. Una soluzione va cercata fuori da ogni integralismo. Guardare alla tradizione nonviolenta gandhiana può orientarci. Anche riguardo la violazione della dignità e dei diritti umani. Sotto i nostri occhi il sovraffollamento delle carceri e il sì della Camera alla legge contro il Testamento biologico.