Merenda proibita? Il governo chiarisca: il 18 settembre saremo davanti a Montecitorio

merenda proibita

Il 18 settembre alle ore 10:00 a Roma l’Associazione Luca Coscioni con una conferenza stampa alla Camera dei Deputati prima e davanti a Montecitorio dalle 11 promuove una merenda con prodotti editati per chiedere al Governo di chiarire come adeguerà la normativa italiana a seguito della sentenza della Corte del Lussemburgo sulle tecnologie di mutagenesi.

Il 25 luglio 2018, la Corte Europea di Giustizia ha stabilito che tutte le piante migliorate geneticamente tramite un intervento cosciente dell’uomo sono da considerarsi come Organismi Geneticamente Modificati, OGM. Senza un chiarimento del governo, la decisione della Corte del Lussemburgo svantaggerà pesantemente i centri di ricerca pubblici italiani che vedranno marchiare come OGM piante con mutazioni simili a quelle spontanee andando a penalizzare gravemente – e ulteriormente – l’agricoltura italiana sottraendo strumenti sicuri di innovazione consolidando la necessità di importazione dall’estero di prodotti OGM come soia e mais, per la produzione di molte eccellenze del Made in Italy.

Alla conferenza stampa alla Camera e la merenda in piazza Montecitorio parteciperanno dirigenti dell’Associazione e scienziati della Federazione Italiana Scienze della Vita (FISV) e della Società Italiana Genetica Agraria.

L’Associazione Luca Coscioni è una associazione no profit di promozione sociale. Tra le sue priorità vi sono l’affermazione delle libertà civili e i diritti umani, in particolare quello alla scienza, l’assistenza personale autogestita, l’abbattimento della barriere architettoniche, le scelte di fine vita, la legalizzazione dell’eutanasia, l’accesso ai cannabinoidi medici e il monitoraggio mondiale di leggi e politiche in materia di scienza e auto-determinazione.