Il deputato Aldo Penna si iscrive all’Associazione Luca Coscioni

Aldo Penna

Il deputato del Movimento Cinque Stelle, Aldo Penna, ha ufficializzato la sua iscrizione all’Associazione Luca Coscioni. Lo fa in nome delle battaglie civili e dei valori propugnati dall’Associazione per garantire una visione laica dello Stato. Al contempo lancia un appello ai suoi colleghi.

➡ L’Appello ai parlamentari di Aldo Penna, deputato M5S neo iscritto all’Associazione Luca Coscioni

Mentre dentro il Parlamento si costituisce l’antistorico intergruppo “Vita, Famiglia e Libertà”, sostenitore di pseudovalori che le battaglie civili degli ultimi decenni hanno sconfitto, iscrivermi all’associazione laica per eccellenza, la Luca Coscioni, ha il forte significato di riaffermare nel nostro Paese i principi e i valori di una visione laica dello Stato e della vita, per una famiglia fondata sull’amore oltre ogni genere, per ribadire l’autodeterminazione della donna ora e sempre, contro l’accanimento terapeutico e per la libertà di ricerca scientifica.

Rivolgo anche un invito ai miei colleghi parlamentari, di ogni gruppo, che si riconoscono in questi valori, perché aderiscano all’associazione, come segno tangibile di una rinnovata sensibilità ai valori della laicità.

Aldo Penna (Deputato alla Camera M5S)

L’Associazione Luca Coscioni è una associazione no profit di promozione sociale. Tra le sue priorità vi sono l’affermazione delle libertà civili e i diritti umani, in particolare quello alla scienza, l’assistenza personale autogestita, l’abbattimento della barriere architettoniche, le scelte di fine vita, la legalizzazione dell’eutanasia, l’accesso ai cannabinoidi medici e il monitoraggio mondiale di leggi e politiche in materia di scienza e auto-determinazione.