Gilberto Corbellini è professore ordinario di storia della medicina e docente di bioetica presso l’Università di Roma – Sapienza. E’ co-direttore della rivista “Darwin” e co-presidente dell’Associazione Luca Coscioni. Già membro del Comitato Nazionale di Bioetica, ha studiato diversi aspetti dello sviluppo storico, epistemologico ed etico delle scienze bioemediche nel XX secolo, e le sue pubblicazioni spaziano dalla storia delle immunoscienze e delle neuroscienze alla storia della malaria e della malariologia, alla storia della biologia molecolare, ai presupposti storico-epistemologici della medicina evoluzionistica, alle dimensioni bioetiche delle bioetecnologie molecolari e della ricerca biomedica, nonché all’impatto della bioetica sulla percezione pubblica della biomedicina e della biotecnologie. E’ autore di quattro libri, curatore di diversi volumi e ha scritto decine di saggi su riviste nazionali e internazionali. Collabora con il supplemento Domenica del Sole 24 Ore. Di prossima pubblicazione presso l’editore Longanesi, Perché gli scienziati non sono pericolosi. Scienza, politica e democrazia.