12193560_10154366659042907_2101341735412699209_n
Sito personale: www.marcocappato.it

Lo trovi anche su: FacebookLinkedinTwitterWikipedia, Instagram

 

Milano, 25 maggio 1971

È tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni, Presidente di Radicali Italiani dal 2015, Promotore del Congresso mondiale per la libertà di ricerca e della campagna Eutanasia legale. È stato deputato europeoradicale eletto nella Lista Emma Bonino e Consigliere comunale e metropolitano a Milano. Cura l’edizione domenicale della rassegna stampa di Radio radicale “Stampa e regime” dal 2007.

Nel ’97 e nel ’98 é stato responsabile del Partito Radicale Transnazionale alle Nazioni Unite di New York.

Nel dicembre 2001 é stato arrestato a Manchester per un’azione nonviolenta di disobbedienza civile contro le leggi britanniche che criminalizzano il possesso di droghe ad uso personale.

E’ stato il fondatore del Congresso mondiale per la libertà di ricerca scientifica.

Da Deputato europeo é stato relatore del Parlamento Europeo sui Diritti umani nel mondo (ottenendo il riconoscimento della nonviolenza come strumento più efficace per promuovere i diritti umani) e sulla Direttiva per la “privacy nelle comunicazioni elettroniche“. Questo lavoro gli è valso l’attribuzione del premio “Europeo dell’anno” da parte del settimanale “European Voice” e la nomination come “Politico dell’anno” da parte della rivista americana Wired.

Nel 2007 ha lottato al fianco di Piergiorgio Welby per il suo diritto a una “morte opportuna” e per la legalizzazione dell’eutanasia. Nello stesso anno é stato arrestato nella Mosca di Putin per aver preso parte alla manifestazione del “gay pride” Moscovita.

Nel 2012 lancia la campagna Eutanasia legale e l’anno successivo promuove, con l’Associazione Luca Coscioni e altri gruppi, la campagna di raccolta firme per una proposta di legge di iniziativa popolare per la legalizzazione dell’eutanasia, depositata alla Camera 13 settembre 2013 con oltre 67.000 firme: la raccolta firme è tuttora in corsa su www.eutanasialegale.it.

Il 10 dicembre del 2014 è tra i promotori e protagonisti del “videoappello al Parlamento”, insieme a Umberto Veronesi, Roberto Saviano, Emma Bonino, Marco Pannella, Corrado Augias.

A settembre 2015 fonda l’Intergruppo parlamentare per la legalizzazione dell’eutanasia e del testamento biologico. Come gesto di disobbedienza civile volto ad ottenere una calendarizzazione sul tema dell’eutanasia in Parlamento, nel dicembre 2015 si autodenuncia per aver aiutato Dominique Velati, malata terminale con un tumore al colon, ad ottenere l’eutanasia.

Riascolta gli interventi di Marco Cappato su Radio Radicale