Un milione di firme per salvare il pianeta

Carlo Maresca, coordinatore Stop Global Warming

Il riscaldamento globale non aspetta la nostra ripresa. Abbiamo lanciato l’unica iniziativa formale per chiedere alla Commissione UE di elaborare una proposta legislativa per fermare il riscaldamento globale spostando le tasse dalle persone all’ambiente, e dunque tassando le emissioni di CO2 e riducendo le tasse sul lavoro. Partecipi con la tua firma?

Carlo Maresca, coordinatore Italia StopGlobalWarming.eu – La crisi sanitaria, economica e sociale che stiamo vivendo dovrebbe impartire alle coscienze individuali un’importante lezione: di fronte alle emergenze si ricorre a sforzi impensabili in tempi normali. Qualche mese fa sarebbe stato impensabile rinunciare ad alcune delle libertà fondamentali per preservare il bene comune.

Di emergenza ne stiamo vivendo anche un’altra: quella climatica. A dirlo non sono solo i giovani ambientalisti che hanno riempito le piazze di tutto il mondo risvegliando le nostre coscienze, ma sono 11.000 scienziati che affermano che non siamo solo di fronte a cambiamenti climatici, ma di fronte ad una vera e propria emergenza. Fortunatamente gli accademici che hanno deciso di dichiarare l’emergenza climatica danno anche risposte e consigli su come uscirne al più presto. Sarebbe stupido non ascoltarli. Proprio loro ci dicono che è necessario rendere meno convenienti le emissioni di CO2, che alterano il clima. Non sono gli unici.

A loro si sono uniti 27 Premi Nobel e più di 5.000 economisti che individuano nel carbon pricing (mettere un prezzo sulle emissioni di CO2) lo strumento, forse l’unico, per combattere in maniera equa, efficace ed efficiente il riscaldamento globale, rimanendo al di sotto dell’aumento di 2°C, rispettando anche i vitali impegni presi negli accordi di Parigi.

Fortunatamente, anche noi cittadini possiamo fare qualcosa.

Possiamo firmare su StopGlobalWarming.Eu l’iniziativa dei Cittadini Europei depositata da Marco Cappato che chiede alla Commissione e al Parlamento Europeo di spostare le tasse dal lavoro, che è un bene, alle emissioni di CO2, che sono un male. Un milione di firme entro il 20 luglio, una bella sfida.

Non dimenticarti di firmare e far firmare. Per dirlo agli altri puoi condividere qualche bel materiale che puoi trovare qui.