Referendum e iniziative popolari: prima vittoria alla Camera

Mario Staderini, Marco Gentili e Riccardo Magi

La Camera dei deputati l’11 ottobre scorso ha approvato una emendamento, presentato dal M5S e sottoscritto da Riccardo Magi, deputato radicale di +Europa, che conferisce ai cittadini delegati dai Comitati promotori la potestà di autenticare le firme per la presentazione di referendum ed iniziative popolari.

Si tratta di una delle richieste che in questi anni abbiamo avanzato come Associazione Luca Coscioni con il nostro co-presidente Marco Gentili e con Mario Staderini, partecipando alla lunga iniziativa nonviolenta di Duran Adam. Approvato anche un ordine del giorno per consentire la sottoscrizione dei referendum con la firma digitale.

Marco Gentili, Mario Staderini e Riccardo Magi, hanno rilasciato la seguente dichiarazione:

Si tratta di un primo, fondamentale e storico passo per rimuovere gli ostacoli che da anni impediscono ai cittadini di esercitare i loro diritti politici promuovendo referendum.

Proprio a causa delle procedure irragionevoli e discriminatorie previste nella legge 352 del 1970, infatti, dal 2011 ad oggi solo grandi partiti e sindacati hanno potuto presentare referendum, perché gli unici ad avere a disposizione un esercito di autenticatori gratuiti su tutto il territorio nazionale. Continuano Gentili, Magi e Staderini:

Ringraziamo il Ministro della democrazia diretta per aver ascoltato in questi mesi e accolto le nostre richieste, per le quali in questi anni siamo stati costretti a lunghe iniziative nonviolente e a presentare ricorsi alle giurisdizioni internazionali e disegni di legge di riforma. Si avvii ora un percorso per rimuovere gli altri ostacoli ancora esistenti, introducendo la possibilità di firma digitale ed eliminando poi gli anacronistici obblighi di vidimazione e certificazione. Ci auguriamo che PD e Forza Italia, che sinora si sono avvantaggiati di questa restrizione dei diritti politici degli italiani, possano al Senato superare l’opposizione che oggi hanno sorprendentemente manifestato.

FIRMA ANCHE TU L’APPELLO DI MARCO GENTILI PER LA FIRMA DIGITALE

Matteo Mainardi (1989) lavora con l’Associazione Luca Coscioni dal 2013. Dopo un’esperienza di due anni come coordinatore delle associazioni territoriali per il movimento Radicali Italiani, dal gennaio 2013 coordina il comitato Eutanasia Legale. Nel 2016 ha organizzato e seguito la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare Legalizziamo!. E’ laureato in Scienze politiche e delle organizzazioni con una tesi sul rapporto tra “Stato liberaldemocratico e libertà di ricerca scientifica” all’Università di Bologna. Con la casa editrice Giappichelli ha pubblicato il volume “Testamento biologico e consenso informato“.