In memoria di Marcello Pizzi

Lo scorso 2 dicembre a Isernia è venuto a mancare, dopo alcuni anni di malattia, Marcello Pizzi. Aveva 56 anni. Programmatore informatico di raro ingegno e attivo nella sua regione, il Molise, per la difesa del diritto alla salute, ha sempre seguito con interesse e vicinanza le iniziative radicali e quelle dell’Associazione Luca Coscioni in particolare. Per tali ragioni la moglie Lucia, i familiari e gli amici hanno deciso di fare una donazione alla nostra associazione in memoria di Marcello. A lui, a tutti loro il nostro grazie.

Un ricordo

“Quando pensavo, quando penso a Marcello la prima immagine che naturalmente realizzo è quella di un inventore. Di uomo profondamente curioso della vita e per questo istintivamente orientato alla scoperta, allo scoprire. Marcello creava, inventava, si manifestava con singolare talento nell’informatica e non solo. Ho avuto la fortuna di frequentare da vicino la sua intelligenza eclettica, spiazzante, romantica. Per me, come per tanti altri che hanno avuto il piacere di viverlo direttamente, è stato semplicemente quell’amico, dal genio dolce, con lo sguardo perennemente rivolto oltre l’orizzonte.”

Ciao Marcello

Pino Giannini

L’Associazione Luca Coscioni è una associazione no profit di promozione sociale. Tra le sue priorità vi sono l’affermazione delle libertà civili e i diritti umani, in particolare quello alla scienza, l’assistenza personale autogestita, l’abbattimento della barriere architettoniche, le scelte di fine vita, la legalizzazione dell’eutanasia, l’accesso ai cannabinoidi medici e il monitoraggio mondiale di leggi e politiche in materia di scienza e auto-determinazione.