Luca Coscioni è infinitamente meglio di Beppe Grillo

severinoeluca.jpg
Severino Mingroni

Mio padre buonanima, da buon pecoraio aquilano, comunista e minatore in Belgio con la seconda elementare, quando gli facevo notare che qualche cosa non doveva farla in un certo modo -mangiava ad esempio più peperoncini super piccanti che pasta, nonostante le emorroidi!-, mi ribatteva perentorio: “Il culo mio me lo posso pulire anche con una schioppettata!”. Tuttavia Vittorio Feltri è un giornalista laureato, che vota PdL suppongo, e molto più educatamente scrive in breve: pure sulla eutanasia sono d’accordo con Pannella “…Andarsene con leggero anticipo non sarebbe comunque obbligatorio, ma facoltativo. Libera scelta: perché impedirla? …”. Già, perchè impedirla, cari Parlamentari italiani? Cliccando qui potete leggere anche il testo di Legge proposto dalla Associazione Luca Coscioni.

Vi faccio notare in particolare che: 

la soluzione adottata consente l’eutanasia, sia nel caso in cui vi sia una prognosi infausta breve, sia nel caso di inguaribilità e, quindi, protrarsi all’infinito delle gravi sofferenze.

Le gravi sofferenze cioè sono il requisito indispensabile. 

Oltre ad esse deve esserci una delle due: o l’inguaribilità o la prognosi infausta breve. 

Quindi un mio compagno di sventura inglese, Tony Nicklinson, che voleva il suicidio assistito, non avrebbe potuto avvalersi di questa proposta di Legge, poiché nella nostra LIS non ci sono le gravi sofferenze: si, almeno quelle non ci sono! Comunque io al posto di Tony il suicidio assistito non l’avrei mai chiesto, e per tre motivi: 

primo, era molto più bello di me, almeno nei video di YouTube; 

secondo, mangiava meglio di me, almeno stando ai video di YouTube sempre;

terzo, ma più importante per me, aveva una moglie da cui poteva avere sesso e amore! 

In ogni caso, memore del peperoncini super piccanti della buonanima di papà, mi son detto: d’accordo Tony, usa pure un colpo di fucile per pulirti l’ano, tanto io farò usare sempre la carta da mamma! Per la cronaca, Tony è morto nella estate scorsa di morte naturale ed è l’unico ad avere la nostra LIS ad avere chiesto il suicidio assistito. 

Si, cibo e sesso sono i primari stimoli vitali di tutti gli animali umani, inclusi noi con la LIS! Soprattutto adesso, dopo più di 17 anni di astinenza sessuale COMPLETA, grazie ai nostri troppi Parlamentari irrazionali, che sembrano esserci o farci: so di una madre italiana che è addirittura costretta a masturbare il proprio figlio autistico! Mentre ho letto che in USA e Germania ci sono le assistenti sessuali per TUTTI i disabili, e non si limitano solo a masturbarli. Sono molto esplicito ora riguardo al sesso ma, da normodotato ero un timidone imbranato con le donne, tanto imbranato che non di rado ero costretto ad emulare Onan. Adesso invece, quando non sono depresso, sogno un super piatto di spaghetti aglio, olio e peperoncino, e una vulcanica assistente sessuale tedesca! Si, ha ragione un artista anglofono, di cui non ricordo il nome, quando disse a Fabio Fazio in CHE TEMPO CHE FA: “Il sesso sarebbe la cosa più piacevole da fare, se non fosse che per farlo bisogna mangiare!”. 

Comunque non tutti i Parlamentari italiani sembrano essere ubriachi di irrazionalità: Giancarlo Galan, ad esempio, con pressoché lo stesso ragionamento razionale di Vittorio Feltri, ha firmato la nostra proposta di Legge sulla eutanasia legale. Egli, dicendo in breve che la libertà di scelta non può e non deve essere ostacolata in alcun modo, si è dimostrato coerente col nome del suo partito: Popolo della Libertà! Un giornalista di Radio Radicale gli ha quindi chiesto di convincere i suoi compagni di partito e colleghi parlamentari come Giovanardi a firmare come lui: Galan, dai microfoni di Radio Radicale, ha assicurato che ci proverà. Che ci provi pure, ma dubito assai che riuscirà a convincere i troppi Giovanardi irrazionali e incoerenti col nome del proprio partito: in ogni caso si dice che la speranza sia l’ultima a morire. E allora speriamo! 

Anche se, sempre grazie ai nostri troppi Parlamentari irrazionali alla Giovanardi, che sembrano esserci o farci, abbiamo pure l’oscurantista Legge 40 del 2004: sarebbe meglio scrivere “avevamo” perchè, grazie a circa 20 sentenze di Giudici italiani ed europei, essa è stata stravolta in senso razionale. Tuttavia sono d’accordo con la già senatrice Donatella Poretti e cioè, in breve: è triste il Paese in cui le Leggi le fanno i Giudici e non i Legislatori, che dovrebbero appunto farle! Si, se la maggioranza degli Italiani avesse seguito Luca Coscioni sul web dalla fine del 2001 come me, la Legge 40 sarebbe stata a prova di Giudici: poiché, infatti, i 4 SI avrebbero superato il quorum nel referendum del giugno 2005, alla faccia dei Parlamentari alla Giovanardi. Ma la disinformazione mediatica, di RAISET in particolare, falsa i risultati elettorali e referendari, e non solo dal 2005. 

Nel giugno 2005, quindi, ebbi la prova provata che l’informazione televisiva e della carta stampata è inaffidabile, a differenza di quella del Web: tuttavia lei, caro signor Beppe Grillo, nel 2005 non era ancora nato sul Web, a differenza del già allora “vecchio” informatico Luca Coscioni! Però noi “fessacchiotti” Radical-Coscioniani, a differenza di lei, vogliamo ostinatamente da anni che almeno la RAI informi davvero. E per favore la smetta di dire l’assurdità che noi saremmo come i partiti tradizionali, perchè se così fosse saremmo di casa in televisione e sulla carta stampata. Una domanda esempio a lei, signor Beppe Grillo: sa da questi inaffidabili mezzi di informazione che noi Radical-Coscioniani stiamo raccogliendo firme per legalizzare l’eutanasia e per 6 referendum tra pochi giorni? Concludo con due domande esempi ancora a lei, signor Beppe Grillo: sa sempre da questi inaffidabili mezzi di informazione che dal 2010 Roberto Formigoni è stato Governatore della Lombardia grazie alla cattiva giustizia italiana? E che Nichi Vendola è un fuoriLegge 154/1981, Articolo 6 di essa precisamente?