Il Video appello all’UE da 58 personalità europee per la discussione sulla Carbon tax

Da Gianis Varoufakis a Oliviero Toscani e Emma Bonino,con scienziati, sindaci,  leader politici, fondatori di startup e aziende innovative e attivisti di appartenenza trasversale: tante voci all’unisono che in 12 ore hanno dato vita alla prima maratona online contro il riscaldamento globale, uniti nel chiedere ai leader protagonisti dell’appuntamento dell’1 e il 2 ottobre a Bruxelles di discutere il tema proposto da Stop Global Warming, l’unica iniziativa formale in corso sul tema ma che deve raccogliere 1mln di firme per essere discussa dalla Commissione Europea

L’UE è pronta a fermare il riscaldamento globale con una Carbon Tax? L’appello dei protagonisti della prima maratona online contro il Riscaldamento Globale “HEY EU, TAX CO2”, organizzata da EUMANS!, il movimento di cittadini panaeuropeo che ha lanciato Stop Global Warming, l’iniziativa formale, con raccolta firme che si distingue per essere una ICE (iniziativa di cittadini europei), e per legge dovrà essere discussa dalla Commissione Europea, appena verrà raggiunto il traguardo del milione di firme (c’è tempo fino al 20 gennaio 2021).

 

Stop Global Warming, promossa dall’ex europarlamentare Marco Cappato insieme a esperti come Alberto Majocchi (Professore Emerito di Scienza delle Finanze all’Università di Pavia) e Monica Frassoni (ex co-Presidente del Partito Verde Europeo), al raggiungimento dell’obiettivo chiederà alla Commissione Europea di impegnarsi a elaborare la proposta legislativa per fermare il riscaldamento globale spostando le tasse dalle persone all’ambiente, e dunque tassando le emissioni di CO2 e riducendo le tasse sul lavoro. Secondo la proposta, chi emette anidride carbonica in Europa pagherebbe un prezzo a tonnellata (dai 50 euro iniziali a 100 dopo 5 anni) incentivando il risparmio energetico e le fonti rinnovabili. Il ricavato andrebbe a beneficio dei lavoratori, con una riduzione delle tasse in busta paga. In questo modo l’Unione Europea potrebbe ricavare un tesoretto di 180 miliardi di euro all’anno per ridurre la pressione fiscale sui lavoratori europei.

Nei giorni scorsi Eumans! ha dato vita a una maratona online lunga 12 ore che ha coinvolto tanti protagonisti che sono diventati i volti del video appello videfirmatari poi del video appello diffuso oggi a livello internazionale: scienziati, artisti, imprenditori e startupper, sindaci e rappresentanti politici di appartenenza politica trasversale.

Da Yanis Varoufakis (ex Ministro delle Finanze in Grecia), Emma Bonino, Eleonora Evi, Europarlametare dei 5stelle, alcuni dei principali esperti dell’advocacy sul carbon pricing (Roger Casale e Suzan Carp – New Europeans, Nick Beglinger – International Climate Dividends Alliance), CEO e fondatori di startup green e dell’imprenditoria (Simone Molteni, Lifegate e Giovanni Martino di ShareNow, accademici come la Professoressa Inma Martinez Zarzoso.