Biotestamento: Lorenzin rispetti scadenze previste dalla legge

testamento-biologico
Dichiarazione di Filomena Gallo, segretario dell’Associazione Luca Coscioni: “Se entro domenica 1 aprile 2018 il Ministero della Salute, le Regioni e le Aziende sanitarie non provvederanno ad informare, anche attraverso i rispettivi siti internet, della possibilità di redigere le DAT, saremo davanti alla prima violazione da parte delle massime istituzioni della legge 219/2017 sul testamento biologico. La scadenza è prevista dall’articolo 4 comma 8 della legge. Chiediamo al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin – continua Filomena Gallo – di attivarsi immediatamente per non incorrere nella violazione della legge che finalmente, dopo anni di iniziative popolari anche all’interno dei tribunali, permette ai cittadini di autodeterminare la fase finale della propria vita. Dall’approvazione della legge ad oggi abbiamo fornito informazioni e modelli di testamento biologico a 14.667 cittadini che, impossibilitati a trovare spiegazioni da parte delle istituzioni, si rivolgono a noi”.
Matteo Mainardi, coordinatore della campagna Eutanasia Legale: “Per far fronte all’assenza di informazione da parte del Ministero della Salute, come Associazione Luca Coscioni, insieme a Radicali Italiani, UAAR e Chiesa Pastafariana Italiana, il 21 aprile scenderemo in oltre 70 piazze italiane per distribuire materiale informativo e spiegare ai cittadini che cosa comportano e quali sono le procedure per depositare le proprie disposizioni anticipate di trattamento. Ancora una volta i cittadini faranno quello che la legge chiede di fare al Ministero della Salute e che quest’ultimo non fa”.

L’Associazione Luca Coscioni è una associazione no profit di promozione sociale. Tra le sue priorità vi sono l’affermazione delle libertà civili e i diritti umani, in particolare quello alla scienza, l’assistenza personale autogestita, l’abbattimento della barriere architettoniche, le scelte di fine vita, la legalizzazione dell’eutanasia, l’accesso ai cannabinoidi medici e il monitoraggio mondiale di leggi e politiche in materia di scienza e auto-determinazione.