Con l’inizio delle audizioni alla Camera, dopo 25 giorni, finisce il nostro presidio per l’Eutanasia Legale

Del Fine vita se ne parlerà anche durante la Sessione conclusiva del XVII Congresso dell’Associazione Luca Coscioni, il 10 e 11 ottobre a Roma

Agli incontri, che si svolgeranno sia online sia in presenza fisica all’Hotel Sina Bernini Bristol, parteciperanno anche il presidente del Comitato nazionale di Bioetica, Lorenzo D’Avack, e il presidente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati, Mario Perantoni. Entrambe le personalità erano presenti alle audizioni per una legge sul Fine vita di oggi.

Il Parlamento inizia a farsi vivo sull’eutanasia legale. Proprio oggi, infatti, dopo 7 anni dal deposito della legge popolare per l’eutanasia legale e dopo 25 giorni di presidio da parte dell’attivista dell’Associazione Luca Coscioni e Eumans, Francesco Scinetti, sono riprese alla Camera le audizioni degli esperti sul tema del fine vita in Italia. 

Le Commissioni riunite Giustizia e Affari sociali, nell’ambito dell’esame delle proposte di legge in materia di rifiuto di trattamenti sanitari e liceità dell’eutanasia, hanno audito Lorenzo D’Avack, presidente del Comitato nazionale di Bioetica e la Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo). Proprio il Presidente D’Avack interverrà sul tema del fine vita sabato 10 ottobre durante il XVII Congresso annuale dell’Associazione Luca Coscioni insieme a Mario Perantoni, presidente della Commissione giustizia e Giuseppe Tesauro, Presidente emerito della Corte Costituzionale. 

Nel frattempo L’Associazione Luca Coscioni sta seguendo due casi di richieste di suicidio assistito alla ASL: uno in cui l’ASL si è preoccupata di investire il comitato etico come indicato dalla Consulta, l’altro in cui invece hanno risposto con un diniego a procedere, senza offrire opportune spiegazioni.

“Nonostante le minacce del Vaticano contro i Parlamentari e nonostante l’inerzia dei capi dei partiti, prosegue il cammino per far rispettare le conquiste già ottenute e completare la riforma per l’autodeterminazione sul fine vita. Noi non ci fermeremo, e il XVII Congresso dell’Associazione Luca Coscioni sarà una occasione fondamentale per unire le forze con chi condivide gli obiettivi di libertà e laicità dall’inizio alla fine della vita” – ha dichiarato Marco Cappato, promotore di Eutanasia Legale e Tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni.