La storia di Mauro

Immagine di una sedia rotelle con le ruote quadrate

Non ho nessun consiglio o idea da proporvi mi limito a raccontare la mia storia:

Ciao sono Mauro Spinello di Verbania, ho 51 anni  sono affatto da Sclerosi Multipla dal 2001 muovo solo la testa riesco a  scrivere al pc grazie a un programma fortunatamente gratuito.  Non mi sono fatto mancare nulla in questi anni, tromboflebiti,  parecchi anni fa pure un Linfoma (che con una chemio e mezza purtroppo è guarito).

Questa malattia maledetta si è presa pure la voce, non bastava l’umiliazione di dipendere per tutto dagli altri, è da una settimana che sono in una casa di cura, scelta data dal mio costante ma inesorabile peggioramento: sono disfagico, mangio solo roba frullata, bevo solo con addensante, le pastiglie le prendo tritate, sono anni che ho smesso di fare controlli medici tanto la risposta era sempre la stessa:  “Non abbiamo nessuna cura continuiamo con le stesse pastiglie”. Frustrante tutto ciò.

Abito a pochi chilometri dal confine Svizzero e ammetto che se avessi le possibilità finanziarie farei come ha fatto Fabo ma sono costretto quì. Quello che mi preoccupa di più e che io oggi come oggi sono lucido e in grado di intendere e volere, ma quando arriverà il momento e non voglio assolutamente continuare a vivere come il povero Fabo che succederà ?

Vi devo ringraziare per l’impegno che mettete per poter far riconoscere il diritto al fine vita e il riconoscimento legale del testamento biologico anche se secondo me in Italia non riuscirete mai a farlo riconoscere….  ma la speranza è l’ultima a morire. Siamo comandati da un branco di politici bacchettoni e gonfiati di soldi delle case farmaceutiche che si arricchiscono sulle nostre disgrazie.

Cordiali saluti

Mauro Spinello