Sul fine vita continuiamo la disobbedienza civile

Di fronte all’immobilismo del Parlamento sull’eutanasia, continueremo ad aiutare chi vuole essere libero fino alla fine. Forniremo informazioni e aiuto per fare testamento biologico, per accedere alle cure palliative e all’interruzione delle terapie, per ottenere il suicidio medicalmente assistito in Italia o in Svizzera.

DONA ORA

Il 27 luglio si è tenuta l'ultima udienza al Tribunale di Massa per l'aiuto che Mina Welby e Marco Cappato hanno fornito a Davide Trentini, 53enne malato di Sclerosi Multipla che in piena lucidità ha deciso di porre fine alle proprie sofferenze in Svizzera.

Il giudice ha deciso per l'assoluzione di Mina Welby e Marco Cappato perchè il fatto non costituisce reato.

Questo processo è la dimostrazione che la Corte costituzionale con il caso Cappato/Dj Fabo ha aperto uno spiraglio sui diritti nel fine vita, ma è necessario l'intervento del legislatore per assicurare diritti e tutele alle persone che vogliono accedere a un percorso di suicidio medicalmente assistito o eutanasia.

Per questo non ci fermeremo, e c’è bisogno del tuo aiuto per ottenere nuovi risultati. Con una piccola donazione darai più forza alla campagna Eutanasia Legale permettendo così di fornire un aiuto concreto a tante persone sul testamento biologico, sulle cure palliative, ma anche a chi vuole interrompere le proprie sofferenze senza dover emigrare in Svizzera.

Abbiamo raccolto finora 7652€ su 10.000€
sostienici anche tu

Scegli l’importo
1

Scegli l'importo

Inserisci i tuoi dati
2

Inserisci i tuoi dati

Scegli il metodo di pagamento
3

Scegli il metodo di pagamento

Ho letto l’informativa sul trattamento dei dati ai sensi della vigente normativa e del Reg (UE) 679/2016 (www.associazionelucacoscioni.it/privacy) e acconsento alle finalità connesse all’invio della newsletter in formato elettronico e cartaceo.

Totale 0