Priorità di vaccini a disabili e a caregiver

Chiediamo che il piano vaccinale dia priorità a coloro che vivono una disabilità grave e a chi si prende cura di loro

Firma ora!

"Vaccinateci, insieme a chi si prende cura di noi
Dai nostri corpi al cuore della politica" 

L’emergenza pandemica aggrava situazioni già di per sé fragili come quella di chi vive una grave disabilità e dipende dall’assistenza di familiari o di chi è preposto a tale compito.

L'unica soluzione è il vaccino.

Il calendario vaccinale non prevede fra i gruppi prioritari coloro che sono in questa condizione e che hanno quasi sempre bisogno di terzi riducendo a zero il possibile rispetto delle misure di distanziamento fisico necessario a prevenire il contagio.

Occorre quindi procedere con urgenza anche alla vaccinazione di coloro che vivono una disabilità grave e di chi si prende cura di loro, quei caregiver sempre dimenticati dalle istituzioni.

Per questo lancio un appello associandomi a chi l'ha già fatto e alle varie organizzazioni* che si sono espresse in tal senso: vaccinateci e non dimenticate chi si prende cura di noi.

Marco Gentili, co-Presidente dell'Associazione Luca Coscioni.

*Nelle scorse settimane si sono appellate in tal senso moltissime organizzazioni tra le quali ANFASS, Lega del Filo d'Oro, Fish, FAND, Associazione Educazione Civica e ASAMSI onlus che ha promosso un appello dello stesso tenore firmato da molte altre associazioni.

Firma ora!

2409 hanno firmato. Arriviamo a 5000!

Dati Personali

Ho letto l’informativa sul trattamento dei dati ai sensi della vigente normativa e del Reg (UE) 679/2016 (www.associazionelucacoscioni.it/privacy) e acconsento alle finalità connesse all’invio della newsletter in formato elettronico e cartaceo.