Arcuri, o il ruolo da Commissario al piano vaccinale o Amministratore delegato di Invitalia

Appello al Governo perchè si risolva il conflitto di interessi

Firma ora

Domenico Arcuri, Commissario per l'emergenza coronavirus con il mandato di dirigere il piano vaccinale è allo stesso tempo l'amministratore delegato di Invitalia che ha investito in un'azienda privata italiana - parte di un consorzio internazionale - che sta lavorando su un vaccino in fase di sperimentazione.

L'investimento in Reithera Srl, del quale Invitalia ha appena acquistato il 30% per 81 milioni di euro di soldi pubblici, solleva una serie di dubbi procedurali e questioni di opportunità e segnala un grave conflitto d'interessi che riguarda il dottor Arcuri.

Il conflitto di interessi è evidente e aggravato da dichiarazioni dello stesso Arcuri per il quale l'obiettivo è “raggiungere una qualche indipendenza nella dotazione di vaccini" nonché da eventuali azioni legali che, in qualità di Commissario all'emergenza, Arcuri stesso ha preannunciato contro aziende concorrenti rispetto a quelle nella quale ha deciso di investire. Il tutto in un contesto in cui gli Stati Membri dell'Unione europea si sono impegnati a rispettare un accordo comunitario per l'acquisto corale di vaccini senza contratti bilaterali con cause farmaceutiche.

Chiediamo al Governo, e allo stesso Arcuri, di risolvere immediatamente il conflitto d'interessi, dimettendosi da uno dei due incarichi palesemente incompatibili, per non pregiudicare la credibilità del suo operato in un momento così difficile per il Paese e di spiegare il perché della sua scelta di investimento.

Firma ora

3880 hanno firmato. Arriviamo a 5000!

Dati Personali

Ho letto l’informativa sul trattamento dei dati ai sensi della vigente normativa e del Reg (UE) 679/2016 (www.associazionelucacoscioni.it/privacy) e acconsento alle finalità connesse all’invio della newsletter in formato elettronico e cartaceo.