Appello per promuovere, proteggere e rispettare il Diritto Umano alla Scienza

Sostieni l'appello con la tua firma

Firma ora

Chiediamo ai governi di:

  • promuovere il Commento generale n. 25 (2020) sulla scienza e i diritti economici, sociali e culturali (articolo 15 (1) (b), (2), (3) e (4) del Patto internazionale sui diritti economici, sociali e culturali Diritti culturali (ICESCR) come guida per il pieno rispetto del diritto di godere dei benefici del progresso scientifico e delle sue applicazioni;

  • dedicare una sezione specifica su questioni relative alla scienza in occasione della Revisione periodica universale dinanzi al Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite e nei “rapporti periodici” per il Comitato delle Nazioni Unite sui diritti economici sociali e culturali (CESCR);

  • ratificare il Protocollo Opzionale all'ICESCR che riconosce la competenza del CESCR a ricevere e prendere in considerazione le comunicazioni come previsto dalle disposizioni del protocollo relative anche al diritto alla scienza;

  • adottare tutta la norme necessarie per implementare pienamente gli obblighi internazionali in materia di diritti umani e in particolare quelli volti a rispettare, proteggere, realizzare e promuovere il diritto alla scienza;

  • sostenere, anche finanziariamente, l'impresa scientifica a livello nazionale, regionale e internazionale che sia inclusiva su base di genere;

  • promuovere un accesso aperto e trasparente alla letteratura scientifica, alle scoperte e agli sviluppi in coerenza con gli interessi e le esigenze locali e globali sia pubbliche che private;

  • promuovere e tutelare la cultura e l'istruzione scientifica, e umanistica, a livello nazionale, anche attraverso progetti di cooperazione internazionale con particolare attenzione ai Paesi a basso e medio reddito;

  • dedicare risorse significative alla promozione della scienza, della tecnologia, dell'ingegneria e della matematica (STEM) e integrarle con le arti attraverso il più ampio curriculum educativo con particolare attenzione alle bambine e le donne;

  • limitare la regolamentazione della ricerca solo nella misura in cui possa violare i diritti umani e le norme di limitazione al godimento dei diritti umani riconosciute dal diritto internazionale, compreso il diritto alla privacy;

  • avviare la procedura necessaria per istituire la posizione del Relatore speciale (Special Rapporteur) sul diritto alla scienza per assistere gli Stati membri dell’Onu nei loro sforzi normativi per promuovere e proteggere tale diritto e per monitorare le criticità e gli sviluppi relativi alla scienza a livello globale;

  • considerare il diritto “della” e “alla” scienza come tema per il dibattito generale di una futura sessione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite;

  • [per gli Stati membri del Consiglio d'Europa] avviare le procedure necessarie per modificare la Convenzione europea dei diritti umani in modo da includere una chiara menzione al "diritto alla scienza" sulla falsariga di tutti gli altri principali strumenti internazionali sui diritti umani.

Firma ora

57 hanno firmato. Arriviamo a 1000!

Dati Personali

Ho letto l’informativa sul trattamento dei dati ai sensi della vigente normativa e del Reg (UE) 679/2016 (www.associazionelucacoscioni.it/privacy) e acconsento alle finalità connesse all’invio della newsletter in formato elettronico e cartaceo.