Amministratori locali per il rispetto della proposta popolare "Eutanasia Legale"

Noi Sindaci, Assessori e Consiglieri Comunali chiediamo ai capigruppo di tutti i partiti di impegnarsi all'interno della prossima Conferenza dei Presidenti di Gruppo per calendarizzare la discussione della proposta di legge di iniziativa popolare per la legalizzazione dell'eutanasia al fine di rispettare i diritti costituzionalmente garantiti dei cittadini residenti nei nostri Comuni.

Unisciti a tanti altri amministratori locali in tutta Italia con la tua firma!

Noi Sindaci, Assessori e Consiglieri comunali firmatari,

premesso che

centinaia di cittadini dei Comuni che ci troviamo ad amministrare hanno sottoscritto la proposta di legge di iniziativa popolare recante “Rifiuto di trattamenti sanitari e liceità dell'eutanasia” pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 298 il 22.12.2012 e rintracciabile alla Camera dei Deputati come A.C. 2 della XVIII legislatura.

Visto che

nonostante il deposito della proposta popolare e l'intervento della Corte costituzionale con la sentenza 242/2019, il legislatore non ha ancora iniziato a normare la materia.

Chiediamo ai presidenti di gruppo della Camera dei Deputati

di impegnarsi all'interno della prossima riunione della Conferenza dei Presidenti di Gruppo per inserire nel calendario della Camera dei Deputati la discussione della proposta di legge di iniziativa popolare A.C. 2 al fine di rispettare i diritti costituzionalmente garantiti dei cittadini residenti nei nostri Comuni.

Unisciti a tanti altri amministratori locali in tutta Italia con la tua firma!

Fatti portavoce della tua comunità cittadina sottoscrivendo la richiesta ai Presidenti dei Gruppi parlamentari di calendarizzare al più presto la proposta di legge di iniziativa popolare in attesa di discussione dal 2013.

106 hanno firmato. Arriviamo a 200!

Dati Personali

Ho letto l’informativa sul trattamento dei dati ai sensi della vigente normativa e del Reg (UE) 679/2016 (www.associazionelucacoscioni.it/privacy) e acconsento alle finalità connesse all’invio della newsletter in formato elettronico e cartaceo.