Diritti dei Detenuti

carceri e coronavirus diritti dei detenuti

L’Associazione Luca Coscioni per i diritti dei Detenuti

La legge sull’ordinamento penitenziario afferma che il trattamento detentivo deve essere conforme a umanità e deve assicurare il rispetto della dignità della persona. Si impegna a garantire che i detenuti vivano in celle spaziose, pulite, con servizi igienici adeguati. La stessa Costituzione lo dice, aggiungendo che la pena deve tendere alla rieducazione del condannato.

Poi c’è la realtà. E la realtà parla di un carcere il cui sovraffollamento ha portato l’Italia ad essere condannata dalla Corte Europea dei diritti dell’uomo per trattamenti inumani e degradanti. Ci sono i magistrati di sorveglianza chiamati a supplire alle mancanze dello Stato.

L’Associazione Luca Coscioni si batte per dare voce ai detenuti e alle loro famiglie, affinché lo Stato garantisca davvero quei diritti, attraverso le denunce e l’impegno dei nostri legali. Attraverso CitBot, il sistema di intelligenza artificiale che risponde alle domande sui diritti dei detenuti, e che impara a migliorare nel tempo con le tue interazioni.


— LINK UTILI  —

La Carta dei Diritti dei Detenuti

➡ Norme sull’ordinamento penitenziario e sulla esecuzione delle misure privative e limitative della libertà

➡ Il Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale

La sentenza Torreggiani

Sanità in carcere