Salute: 60% italiani favorevoli all'aborto, 54% approva ru486

Salute: 60% italiani favorevoli all'aborto, 54% approva ru486

AGI
27 Nov 2012
 

Un tema scottante quello dell'interruzione volontaria di gravidanza sul quale torna il Censis, che registra il parere positivo del 60% degli italiani, favorevoli all'aborto a fronte di un 26% che si oppone. In merito alla pillola abortiva (la Ru486), favorevole il 54% degli italiani; il 29% non e' d'accordo. Le quote di chi non sa esprimere un parere rispetto alle pratiche di interruzione della gravidanza si aggirano intorno al 14%: piu' numerosi gli anziani e le persone meno istruite.
 

All'aumentare dell'eta', un dato intuitivo questo, crescono i pareri negativi: il 33,7% degli over 65, contro solo il 17,7% dei giovani tra i 18 ed i 29, nega la legittimita' del ricorso all'aborto. E il 36,6% degli over 65 non e' favorevole alla pillola abortiva, mentre tra i giovani la percentuale di chi ritiene che ne debba essere vietato l'utilizzo scende al 20,5%.
 

I numeri sono il risultato di una nuova indagine del Censis, un lavoro di approfondimento su procreazione medicalmente assistita e interruzione volontaria di gravidanza, presentata oggi a Roma. I consensi piu' numerosi rispetto ai divieti, commenta Carla Collicelli, vicedirettore del Censis, "appaiono coerenti con gli esiti di un processo culturale ormai consolidato negli anni che ha riconosciuto alla donna la piena autonomia nelle scelte che riguardano la sua persona e il suo corpo". (AGI) .